28 aprile 2007

Dubbi e Certezze

Una cosa è certa: pur non sapendo dove sarà la mia nuova cucina, lui ci sarà!
http://www.kitchenaid.com/catalog/category.jsp?categoryId=310
Anche se non so ancora di che colore!
Purtroppo non so crare i link, e quindi dovete, tagliareincollare e collegarvi da soli!
Baci Ivy

Passo

...e spasso sotto stu palazzo!
Passo lo guardo e penso! E ripenso poi ci ripenso....ahhh, che fare? BOh!
Siamo andati a vedere un'altra casa ieri, ma non mi è piaciuta per niente.
L'altra, invece, ancora mi gira in testa, non solo l'ho già arredata nella mia testa, ci ho messo pure le tende!
Che cosa non mi fa dire: Nì buttiamoci nel megamutuo?
Non si vede il mare. No, proprio non si vede.
Da casa mia, invece, si. E sono sette anni che mi affaccio tutte le mattine e me lo guardo. e ogni giorno ha una faccia diversa. E pensare di dover circumnavigare un palzzo per vederlo è difficile da accettare. Il mare, chi non ce l'ha, non lo sa, e scusate l'orrida costruzione della frase
Baci Ivana!

24 aprile 2007

E se cambiassimo casa?!

Dieci giorni fa mi telefona la solita agente immobiliare e mi dice che qui vicino casa mia si venderebbe una casa di 135 metri, affaccio interno/esterno, bella via, quarto piano, tre camere da letto, due bagni, due ripostigli, prezzo....di molto inferiore ai soliti prezzi gonfiati e insostenibili degli ultimi anni.
L'idea dei due ripostigli mi solletica, ma, no grazie, non mi interessa, saluto e chiudo.
Passeggiando con mia madre, passo a vedere il portone e ci facciamo un po' di risate, perchè il portone l'hanno appena rinnovato, ma sembra di stare in Alto Adige per la quantità di doghe in legno con le quali è stato rivestito.
Chiamo la signorina e dico che si lo voglio visionare, l'idea dei due ripostigli mi solletica sempre di più!.
Il lunedì, giorno dell'appuntamento, passo in agenzia e dico di rinviare l'appuntamento al martedì, così lo posso vedere con mia madre che il lunedì non poteva.
Di tutto ciò, mia madre ignora tutto, e mio marito, anche.
Lo dico a mio marito.
Si incazza.
Giustamente.
Ma giuro che avevo scartato qualsiasi idea di considerare l'idea di cambiare casa per la baita.
Si incazza lo stesso.
Gi spiego che mia madre non sa niente e che fa parte della mia terapia antidepressione per mia madre, e che insomma ero una "perditempo".
Si incazza sempre di più.
Allora dico che, si, ha ragione, che se lo facesse lui mi incazzerei anche io, quindi a mia madre, che non sapeva niente del "nostro" appuntamento, non dico niente e chiedo a lui di andarci insieme.
La risposta è no.
Visto che ci vai per perdere tempo. Io ho da lavorare!
Arriva il martedì e continuo a chiedergli di venire, ma lui non demorde.
Alla fine lo chiamo e gli dico di venire perchè visto che ci devo adare che venga con me, anche per far pace.
Ci viene.
Ci andiamo.
La casa è stupenda.
CI piace, ma il prezzo è ancora troppo alto.
Grazie, arrivederci, arrivederci.
Che dici Nì?
Bella, ma troppo alto.
Si, troppo alto.
Il giorno dopo, passeggiando con mia suocera, le faccio vedere il portone, le spiego tutto, solo della casa, non della lite!
La vediamo? faccio io, la vediamo, fa lei.
Chiamo: la signorina fa: ci vediamo alle 12? Ma, sarei già qui, sa? passavo, non è che ci vediamo adesso?
Arrivo.
Arriva.
Oli, ti piace? molto! tanta luce, tanto spazio (e due ripostigli).
Ok, grazie, arrivederci, arrivederci.
Il giovedì porto mia madre: ok, butta tutto giù, rotea le stanze, metti il palazzo sottosopra e la casa viene bellissima! (come sempre quando mia madre vede una casa).
Ok grazie, arrivederci, arrivederci.
Che dici, Nì, troppo alto, si troppo alto.
Ieri mattina passo per educazione dalla agenzia e dico ci siamo parlati e il prezzo è troppo alto, se scende di cinquantamila, mi faccia una telefonata, la signorina, mi fa che, si, senz'altro, ma che la casa è stata acquisita da troppo poco tempo per un'offerta così al ribasso, e che se qualcuno vuole fare un'altra offerta, mi avverte.
Va benissimo così, grazie, arrivederci, arrivederci.
Porto Peppe al giardino, vado a prendere Sveva da scuola e torno a casa.
Non faccio in tempo ad aprire la porta che Nì con il telefono in mano mi dice: hanno chiamato, tolgono i cinquantamila.
Ah! (una smorfia tra il riso e il pianto si impossessa del mio viso).

05 aprile 2007

04 aprile 2007

Pennette ai funghi champignon, speck e pinoli


Sabato sera mentre ero al telefono con Jessica Fletcher, pulivo dei funghi champignon e mentre lei preparava la sua cena per 6 (cosa non ti ha invitata e cucini al telefono con lei??? Vi chiederete voi, ma io avrei qualche problema se mi invitasse visto che lei sta a Frascati e io qui!) Dunque mentre lei spadellava, io ho sfornato ( si fa per dire) questo:
Pennette con funghi champignon, speck e pinoli, facile veloce e buono!
Si fanno cuocere i funghi in un tegame (eviterei l'antiaderente) con poco olio e.v. di oliva e quando sono cotti si aggiunge lo speck e si fa abbrustolire per un po', i pinoli e dopo qualche secondo si spegne. Si condisce con prezzemolino a pioggia, si salta con la pasta al dente e si serve, volendo, con del parmigiano grattugiato.
Mio marito dopo che lo ha assaggiato ha detto:
"Di secondo cosa c'è , cervo?".

02 aprile 2007

Pasqua buona!


Fatelo anche Voi, non partecipate alla strage degli innocenti, 'che questo è la nostra cattolicissima e profanissima Pasqua.
Non è necessario essere vegani o vegetariani per condividere questa campagna, è un segno di civiltà, è un atto d'amore nei confronti di creature ignare e innocenti destinate allo sterminio.

Muffin all'uovo di Pasqua


La ricetta è quella di Nigella, gli attrezzi da cucina di Sveva (tutto mini), e il cioccolato quello dell'uov diPasqua al latte dei piccoli!
Il post l'avevo scritto ma safari se l'è magnato e mi sono arrabbiata!
Qui il dietro le quinte!