09 novembre 2006

La focaccia!

Per fare la massa (o pasta di pane) io uso una ricetta eccezionale:
500 g farina
300 ml acqua tiepida
mezzo panetto di lievito di birra
1 cucchiaio di zucchero
1 cucchiaino di sale
La tecnica è la classica: faccio sciogliere nell'acqua tiepida il lievito e lo zucchero e verso piano piano nella fontana di farina impastando con le mani. Lievito e zucchero vanno fatti sciogliere insieme, mentre il sale lo metto nella "periferia" della fontana, ho sentito dire che il sale, al contrario dello zucchero, non aiuta la lievitazione.
Lavoro bene la massa che deve risultare elastica, e poi la metto a lievitare in un posto al riparo da correnti e sbalzi di temperatura per almeno un'ora e mezza. Poi la lavoro poco poco per sgonfiarla e la stendo, non troppo sottile, nella teglia unta ( non siate tirchi con l'olio, nè esagerati: il giusto) di olio extravergine di oliva.
La scelta della teglia è fondamentale: in due teglie diverse la stessa focaccia ha risultati diversi. L'antiaderente non delude mai, ma provate le vostre teglie e decidete voi stessi quale vada eletta a teglia ufficiale della pizza e della focaccia di casa vostra.
Per la farcitura ho rubato un'intuizione di mia figlia (che per chi non lo sapesse compie 4 anni a dicembre!) che è poi una variazione del ripieno classico barese dei panzerotti fritti: e cioè mischio la passata di pomodoro (nei panzerotti si fa sgocciolare il pomodoro pelato) con il parmigiano. E' fantastico perchè il parmigiano non brucia e conteporaneamente la focaccia rimane soffice in superficie e croccante nella parte inferiore, proprio come quella che vendono i panifici dalle mie parti. E' stata la mia piccolina a farlo la prima volta pasticciandoci sopra, ed io ebbi l'intuizione che quella sarebbe stata la svolta della focaccia in casa nostra.
Lo strato di questo pastrocchio deve essere generoso. Poi un po' di sale e di olio extravergine di oliva, pepe se non ci sono piccoli a cena. Con l'aggiunta di spesse fette di mozzarella a metà cottura è una splendida pizza. Solo a questo punto accendete il forno, in modo tale che la focaccia finisca la sua lievitazione e sia più digeribile, quindi forno al massimo (che per me significa 250°) per circa 20' facendo attenzione a spostare sui vari livelli del forno la teglia per farla venire croccante sotto e cotta bene in superficie!
Ovviamente lo spessore della pizza/focaccia è strettamente legato ai propri gusti!
Bon appetit!
Baci Ivana

3 commenti:

  1. abbiamo anche una playlist per bambini di 163 brani....

    RispondiElimina
  2. Da provare. La ricetta dlla focaccia è molto invitante, mi sa che quest'oggi la proverò anche io, con mia figlia. Complimenti alla tua picci, è già una piccola chef.:-)

    RispondiElimina