24 dicembre 2008

Babà Natale

Ritornata dalla passeggiata delirante della vigilia di Natale, in centro, a piedi, coi piccoli, stanchi e affamati, dopo una sosta in una Gyrosteria, a mangiar feta e patatine, insalata greca e pita, con pacchi, pacchetti, buste e bustine di ogni genere (pure quella con 4 litri di latte!), dopo aver fatto piacevoli incontri, sono finalmente rientrata, ho acceso l'impastatrice e ho fatto il Babà. Ora è in forno che cresce!
Mi sembrava la cosa più simile al panettone, che si potesse fare in questa giornata natalizia.
La ricetta è quella di mia madre, e prevede 300 g di farina, 100 g di burro, 30 g di zucchero, 10 g di lievito di birra e un bicchiere di latte.
Si impasta prima il burro con lo zucchero, poi si aggiungono le uova, la farina ed infine, il lievito sciolto nel latte. Il composto deve risultare piuttosto elastico.
Lo si versa in uno stampo ben imburrato o foderato di carta forno, e si lascia raddoppiare di volume in forno spento preriscaldato a 35° per un'ora, un'ora e 1/2. Poi si riscalda il forno dapprima a 120°, e si lascia cuocere per 5 minuti circa, poi si alza la temperatura del forno a 170°, e si lascia cuocere per complessivi 30 minuti circa.
Lo si deve tenere nel forno ormai spento, e leggermente aperto, ancora 5 minuti.
Una volta raffreddato, lo si pone in un piatto da portata e lo si deve bagnare abbondantemente con una soluzione di acqua, zucchero e rum (il grado di alcol ognuno lo decida da se!) - ma perchè non provare anche il limoncello? - e si serve con panna, o, se siete temerari e non temette per il vostro girovita, anche con una splendida chantilly! La mia mamma ogni tanto accompagna la panna con la frutta fresca, ed è la versione che io amo di più.
BUONA NATALE A TUTTI!!

2 commenti:

  1. Bella ricetta. La voglio provare.
    Tanti auguri!

    RispondiElimina
  2. Provala, è venuto benissimo!!! Buon Natale anche a te!!!

    RispondiElimina